Tag

, , , , ,

A due anni dalla precedente rivolta, Parigi è di nuovo in fiamme.

Paris

Ogni volta che scoppia una rivolta a Parigi, mi viene in mente il film L’odio, che parlava proprio di una rivolta esplosa con la morte di un ragazzo ferito dalla polizia.

Ancor di più mi viene in mente il numero unico di una splendida rivista che si chiamava Il tallone del cavaliere, uscita in Italia durante la rivolta parigina del 1994 contro il governo Balladur, la quale analizzava la situazione francese, italiana e mondiale all’interno di un cambiamento della società, con l’avvento delle “prime” reti telematiche e la globalizzazione del mercato del lavoro. Rileggerla oggi sembra ancora attuale. Sia nell’analizzare la situazione francese, sia nel descrivere quella italiana, immobile da 15 anni a questa parte. Parigi in fiamme e Roma anestetizzata.


Annunci