Chi prenderanno dopo?

Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perché non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c’era rimasto nessuno a protestare…

Bertold Brecht

Le ultime leggi contro la clandestinità ripropongono con forza il problema del razzismo strisciante di questa nazione. Perché i ROM provengono da varie nazioni, soprattutto della comunità europea, molti di loro sono italiani, quindi parlare di clandestinità è fuori luogo. E soprattutto perché generalizzano in modo preoccupante. Il reato (presunto o reale che sia) di un singolo individuo diventa “peccato originale” della collettività che condivide l’etnia con quel singolo.
Per questo la trovo una legge pericolosa, perché non punisce un reato, ma il fatto stesso di appartenere ad una etnia.
Ma del resto siamo tutti nati con un peccato originale.
A chi toccherà domani? Questa domanda inizia ad essere una amara realtà.

De André ci ha lasciato queste splendide parole…

Nel seguito del post il testo completo